Downloads

Catalogo
Immagini

Altri documenti
COME DEVE ESSERE UNA SEDUTA ERGONOMICA?
Deve consentire una posizione corretta
- non affaticare la muscolatura dorsale
- deve alleggerire il carico sui dischi intervertebrali
- deve evitare punti di pressione su nervi e circolazione sanguigna
- deve permettere che l’utilizzare possa muovere il suo corpo e gli arti frequentemente, evitando sforzi muscolari dannosi per la salute.
La giusta altezza di tutti gli strumenti di lavoro, dalla seduta alla scrivania, è fondamentale per un portamento del corpo non affaticante.
Le dimensioni delle sedute per ufficio da lavoro dovrebbero essere adatte alle diverse stature della grande maggioranza della popolazione.
Una postura ergonomica nel lavoro si raggiunge quando sia le caratteristiche funzionali che le misure delle attrezzature, comprese quelle della seduta, sono adeguate alle attività, al contesto nel quale si svolgono e alle dimensioni corporee dell’utente.
POSTURA SCORRETTA
Mal di testa - Dolori collo/spalle - Dolori alla schiena - Dolori braccia / mani - Mal di stomaco - Disturbi circolatori - Dolori alle gambe
POSTURA CORRETTA
Miglioramento della circolazione - Riduzione e prevenzione delle tensioni - Sensazione di benessere - Miglioramento della concentrazione del lavoro - Maggiore creatività -Soddisfazione sul lavoro - Maggior rendimento - Incremento della qualità
UTILIZZO DELL’INTERA SUPERFICIE DI SEDUTA: La superficie del sedile anatomico deve essere occupata  completamente.
BENEFICIO: Solo così viene garantito il corretto contatto con lo schienale e quindi il sostegno adeguato.
ESATTA REGOLAZIONE DELL'ALTEZZA DEL SEDILE: Per altezza corretta del sedile si intende:
- un angolo di circa 90° del gomito quando l'avambraccio poggia in posizione orizzontale sulla superficie di lavoro;
- un angolo di circa 90° del ginocchio quando i piedi poggiano completamente a terra.
Se la superficie di lavoro è troppo alta e non può essere abbassata, è necessario un poggiapiedi ad altezza e inclinazione regolabile.
BENEFICIO: Garantisce una corretta circolazione del sangue, evitando i punti di pressione su nervi.
REGOLAZIONE DEL SUPPORTO LOMBARE: Regolare l'altezza del sostegno lombare in modo tale che la curvatura dello schienale supporti la colonna vertebrale all'altezza della 3° e 4° vertebra lombare (la zona in cui la colonna presenta la maggiore curvatura in avanti). In questo modo, la normale forma a S della colonna vertebrale viene assicurata in qualsiasi posizione di seduta.
BENEFICIO: La muscolatura dorsale non si affatica e si alleggerisce il carico si dischi intervertebrali
SEDUTA DINAMICA: Per una seduta dinamica è necessario modificare spesso la propria postura, vale a dire passare dalla postura anteriore a quella posteriore e viceversa. Si consiglia, quindi, di regolare la resistenza dello schienale in base alle esigenze personali.
BENEFICIO: Permettere all’utilizzare di muovere il suo corpo evitando sforzi muscolari dannosi per la salute.
Cartelle colori
Schede tecniche
Listini